Tra Sogno e Realtà…

aprile 20, 2008

Una notte come tante, o almeno all’apparenza. Il silenzio profondo della notte, interrotto soltanto dal leggero soffio del vento, che ne accarezza le cose… accompagnato dal fruscio dello scorrere dell’acqua del torrente. Alta in cielo, la luna illumina la notte con tutto il suo splendore di plenilunio; diffondendo su tutto il paesaggio profili argentei. Un cielo stupendo dalle tonalità di un azzurro cobalto gli fà da sfondo.
E’ tardi, e mi appresto ad andare a letto. Tutto d’un tratto, come per incanto, l’incontro fortuito… I miei occhi vengono attratti da una luce, proveniente da una finestra di fronte. Mi fermo a guardare, attratto da un non so che cosa… forse semplice curiosità. All’interno di quella stanza, come per incanto, una dolce visione notturna… un’ angelo apparso dal nulla. Una splendida ragazza, intenta in un dolce e lento striptease… una sensuale danza orientale. Non credo ai miei occhi… Dio questa notte, ha voluto deliziarmi di tale bellezza.
Lei… sola dentro quella stanza; erotica essenza dell’amore. E’ lì, in tutta la sua giovinezza e bellezza immacolata. Anche ella si appresta ad andare a letto. Inizia a disfarsi dei suoi veli quotidiani; uno ad uno, con molta armonia. Si avvicina al suo letto e delicatamente posa una gamba su di esso. Ricurva e intenta a scrutare attentamente la sua lunga gamba. Con una mano, dolcemente accarezza la sua pelle  morbida e liscia. Candida, pura; vellutata come un petalo di rosa. Le sue dita, sfiorano la pelle con gesti delicati e armoniosi. Conosce il suo corpo alla perfezione. Soddisfatta nel sentirne la sua perfezione e la sua giovane età.
Io qui, immobile come pietrificato. Tra sogno e realtà. Nascosto nell’ombra, dietro la finestra. A gustare stupito ed incredulo. Chiedendomi il perché di tale coincidenza. Il mio corpo incapace di alcuna reazione, se non altro, che contemplare in silenzio, quel fantastico spettacolo della natura umana.
Tra me e lei, due finestre ci separano. Un ramoscello d’albero, di tanto in tanto disturba il mio dolce sogno ad occhi aperti.
Sta per sfilarsi di dosso la maglietta… la visione diventa sublime. L’artista mette in mostra il suo pezzo migliore. La sua opera d’arte per eccellenza… il suo bel seno. La sua forma perfetta, semi sferica… come direbbero i francesi “a coppa di Champagne”. Sode come quelle di una statua di marmo, scolpita dal Michelangelo. Esprimono al massimo la sua sensualità e il suo splendore. Si osserva allo specchio, fiera della sua bellezza divina. I suoi capelli castani e leggermente ondulati, scendono lunghi, accarezzandole dolcemente la schiena.
Vorrei poter essere lì, nella stanza con lei. Per accarezzarla dolcemente. Per sentire la morbidezza e il profumo della sua candida pelle. Vorrei baciare la sua pelle con le mie labbra per assaporarne il gusto. Vorrei mordergli delicatamente le sue labbra rosse e carnose. Vorrei baciarle dolcemente il collo, su fin dietro le orecchie; per sussurrarle dolci parole. Vorrei vedere il suo sorriso. Vorrei starle vicino. Vorrei amarla… essere suo almeno per una notte.
Si sposta in un angolo di stanza; dove il mio occhio non può raggiungerla. Tutto d’un tratto il buio. Quella fantastica ed inaspettata visione, tutto d’un tratto, com’era apparsa, svanisce, come un sogno al risveglio. Non mi resta che augurale una dolce notte.
Mentre mi diriggo verso la camera da letto, mi viene da riflettere… potrebbe diventare un’ appuntamento serale… ma non voglio stare lì ad aspettarla. Soprattutto non voglio diventi consuetudine. Se mai dovesse ricapitare, voglio che l’incontro sia fortuito come questa notte; dettato dal destino.
Vado a letto… lentamente chiudo gli occhi… e mi addormento con il desiderio di sognarla e di rivederla.
La notte seguente, mentre mi diriggo come di consueto, verso la camera da letto, ripenso alla notte precedente. Tutto d’un tratto, vengo assalito, da una forte tentazione e contro la mia volontà, mi diriggo verso la solita maledetta finestra; per controllare, se anche questa notte, lei è lì ad aspettarmi. Ma questa notte, la sua persiana e chiusa e all’interno la stanza è buia. Questa notte… la mia Musa… non vuol danzare per Me.

Annunci

52 Risposte to “Tra Sogno e Realtà…”

  1. Luca Says:

    già, la luna piena è prorpio fastidiosa ..

    sta li, e almeno una volta al mese ti rompe i cojjoni!

    oh, proprio di sera quando cerchi un pò d’intimità con ..beh, con chi ti pare ..in quei momenti là la luna rompe proprio..

    certo, per i guardoni la luna ha tutto un altro fascino ..non trovi?!
    e come avere un lampione piazzato sulla macchina, ma non serve a niente spostarla ..c’è sempre e bella luminosa anche ..ahah ahahaahh

    una volta al mese ..ma non potevano farla una volta l’hanno?????

  2. perfettodifettoso Says:

    Luca,se è questo il tuo grande problema, nn ti preoccupare… parlerò io con Dio e ti farò munire di telecomando; cosi accenderai e spegnerai la luna quando vorrai… a tuo piacimento.

    Ps. cmq mi sà che la tua pischella ti stà mettendo in crisi…mah.

    Ps2. Ricordati che devi ancora commentare il post vecchio di cui ne hai preso parte anche tu..ok?
    A presto.

  3. MARIKA Says:

    Sogno o realtà….
    Il sogno e la realtà sono 2 differenti modi di vedere ciò ke siamo.
    Nei sogni, a volte si è piu sinceri, poi dipende anke dall intensità, alcuni possono essere davvero reali, ma e anke vero ke prima o poi ci si deve svegliare x forza e quindi il sogno piano a piano svanisce. A me capita ke alcuni sogni sono talmente realisti ke quando mi sveglio nn riesco a capire se ciò ke ho sognato e accaduto realmente.
    E poi il sogno è…quello ke il nostro ìnconscio ci chiede, quello ke vorremmo….beh e qualkosa di misterioso, e inspiegabile, sognare è vivere la vita da un altra parte del mondo,
    sognare è lasciarsi andare.
    Il sogno alla fine ti lascia sempre delle sensazioni forti.
    La realtà è tutto ciò che ci circonda nel bene o nel male, xo è anke vero ke alcune volte il sogno cerca di farceli vivere…dobbiamo vedere se abbiamo il coraggio di affrontarli.
    Io preferisco sognare…………

  4. Laura Says:

    I sogni son desideri…..di felicità,tu sogna e spera affermamente…dimentica il presente e il sogno….realtà…diveraaaaaaà!!!!!!
    Cenerentola cantava queste parole ricordi?
    Caro sognatore,anche tu come la mia protagonista preferita continua su questa strada fatti incantare ancora dalla tua musa,dai tuoi sogni,dai tuoi amori…vedremo quant’altro di bello e di buono riuscirà a tirare fuori,la tua ispiratrice.
    Mi piacciono molto le parole che hai usato per descrivere questo tuo sogno,con quanta attenzione hai descritto la soave fanciulla che danzava per te….Complimanti frà…mi hai stupito e…….incantato!

  5. perfettodifettoso Says:

    Cara Laura ti consiglio di passare meno tempo alla TV e di ubriacarti di meno di Cartoon… Cmq grazie di tutto anche per la tua bella T-shirt “Danza Sempre” ma se vuoi che me la metta mi devi pagare la pubblicità che ti faccio… ok Baci…

  6. Blimes Says:

    Puru ccà! E mo chi scrivu?? Inizi a parlare di cose che non mi appartengono… relazionarsi con il prossimo?? Anzi relazionarsi con LA prossima???
    Improvvisiamo.

    E dio prese una costola di uomo e creò la donna.

    E dio prese una costola di maiale e creò il barbecue.

    E si fece un festino, a cui l’uomo andò senza la sua donna, perchè aveva voglia di conoscere altre donne.

    L’uomo tornò a casa, e la sua donna lo annusò. La donna sentì profumo di alcool, e puzza di altra donna.

    E la donna ruppe una costola all’uomo, e creò il divano, lo mise per strada dove l’uomo dormi.

    Interrogazione: Cosa dice questa parabola?

  7. Blimes Says:

    …intervallo…

    Mentre la notte scendeva stellata stellata
    lei affusolata nel buio sognava incantata
    e chi mi prende la mano stanotte mio Dio
    forse un ragazzo il mio uomo o forse io
    lontana la quiete e montagne imbiancate di neve
    e il vento che soffia che fischia più forte più greve
    e che mi sfiora le labbra chi mi consola
    forse un bambino gia grande o io da sola
    passava la notte passavano in fretta le ore
    la camera fredda gia si scaldava d’amore
    chi troverà i miei seni avrà in premio il mio cuore
    chi incontrerà i miei semi avrà tutto il mio amore
    la luce discreta spiava e le ombre inventava
    mentre sul mare una luna dipinta danzava
    chi coglierà il mio fiore bagnato di brina
    un principe azzurro o forse io adulta io bambina
    mentre la notte scendeva stellata stellata
    lei affusolata nel buio dormiva incantata
    chi mi dirà buonanotte stanotte mio Dio
    la notte le stelle la luna o forse io

  8. Raissa... Says:

    …perchè si sogna…?che differenza c’è tra sogno e realtà?…non lo so…ma so solo che i sogni sanno regalare emozioni,attimi, momenti che spesso la vera realtà ti nega.

  9. milena Says:

    l’esperienza descritta non corrisponde ad un sogno ma ad una esperienza vissuta da te come reale,in particolare per il fatto che la sera seguente sei andato a ricecare colei che avevi visto la sera prima…..oh Fra’..non e’ che mi stai mica diventando psicotico?Ilcommento serio lo lascio in un altro momento,devo riflettere…

  10. perfettodifettoso Says:

    Bene, bene… a quanto sembra la trama si infittisce… l’enigma di questo post è: Sogno o Realtà?
    Il Perfettodifettoso avrà raccontato un sogno o un fatto reale? O addirittutra qualcosa che stà a metà? Beh!? sinceramente non lo so neanche io…magari potrebbero spiegarcelo due psicologi come Milena e Liberto… ma la prima è sempre troppo impegnata da nn concedermi mai qualche minuto della sua vita (e questo lo ritengo un peccato per il mio Blog, essendo ella una persona con tanta ricchezza culturale); il secondo è alle prese con una fantomatica battaglia contro i mulini a vento ovvero alle prese con il BoIcCoTTagGiO del mio Blog, che a quanto sembra, a contaggiato anche la Marta. Il Blimes sempre “presente” e alle prese come sempre con i suoi “Deliri di un regista incompreso” ma almeno si fà avanti e dice sempre la sua. Antonella e Marianna è un periodo che sono alle prese con innagurazioni e visite a Centri Commerciali. L’amico di Maria de filippi è scomparso, essendo finito “Amici; e quindi dedicandosi ad una fantomatica e volgare Fantapolitika, come dice lui o per sentito dire Veltrusconiana. Alessandro sempre impegnato con le donne e i suoi Amori Incompresi, non mi ha ancora degnato della sua presenza. Infine la Mia che non è più Mia ma Sua…
    Beh che dire… Complimenti! E come diceva Miku u Pulici ” the show must go on”.

  11. marta Says:

    …sai ho sempre pensato che le parole deformino un po le nostre esperienze…perchè non ce ne sono abbastanza per descrivere la complessità delle emozioni, dei sentimenti, dei fenomeni di questa vita..per questo spesso preferisco non dire niente. Cosi’ i miei pensieri rimangono puri…una volta che li trasformo in linguaggio perdono qualcosa…
    E poi non sto boicottando il tuo blog, il fatto che sono la ragazza di Liberto non significa che devo fare dire o pensare le stesse cose…come alcuni invece pensano.
    Come ultima cosa sto attraversando un periodo di rabbia e solitudine, e quindi preferisco non commentare, so che potrei diventare acida.
    Un bacio. 🙂

  12. perfettodifettoso Says:

    Comunque, non voglio che prendiate il mio ultimo commento, come un rimprovero… oggi avevo voglia soltanto di pazzià come dicono a Napoli; cioe di divertirmi un pò giocando con le parole.
    E poi… dai Marta… riprenditi, pensa che tra tre settimane saremo a Barcellona a SPACCARCI!!!! Passeremo le nostre serate sulla Ramblas…Ok? Quindi ti voglio informa. Ti voglio come piaci a me, con il sorriso sulle labbra. Dai vediamo se domenica andiamo ad arrampicare… OK?
    Baci.

  13. liberto Says:

    …ecchime. Il silenzio non è mai una cosa negativa. Anzi. Nel periodo storico che stiamo attraversando dove tutti sembrano convinti d’esser convinti di avere giuste convinzioni… insomma… lo ritengo a dir poco …raro. E come tutte le cose rare, prezioso.

    I mulini a vento non si combattono con il silenzio. Casomai è per evitare di combattere contro mulini a vento che posso evitare d’intervenire.
    Ma la coerenza m’appartiene tanto quanto la stima che ho nei confronti di coloro che hanno votato il Biscione. Ed eccomi qui.
    D’altronde perfettodifettoso mi sembra un’isola felice nel mare dell’ignorantità che lambisce la nostra città, che più che acqua di mare sembra sia acqua di sciacquone. Quindi boicottare mi sembra più che inutile, direi infantile e stupido. Ma a volte a me piace combattere ad armi pari (vedi L’avvelenato, in Iononmilamento).

    Sogni. Realtà. Non mi sono mai piaciute le dicotomie. Ho l’impressione di vivere una vita di sfumature ed è tra le pieghe del grigio che amo cercare le mie esperienze. Credo di pensarla per certi versi in modo nettamente opposto al senso comune: quando si dorme la nostra capacità di essere veramente padroni delle nostre scelte è praticamente nulla. La Realtà, all’interno della quale i nostri sogni non si realizzeranno mai è proprio quella onirica. Addormentati nei nostri letti il nostro corpo è indifeso, in balìa del mondo esterno. Ciò che succede fuori non ci appartiene. Ciò che succede dentro la nostra mente, sono esperienze oniriche delle quali siamo vittime. Nella nostra mente le vicende oniriche appaiono e scompaiono, le “viviamo” senza poter avere alcun potere su di loro.

    Per contro, è durante la veglia che ritengo che possiamo realmente sognare. E soprattutto tentare di realizzarli, i sogni. Altrimenti rimangono illusioni. Che è un modo più dolce di lamentarsi.
    Sognare di più credo sia il segreto della felicità. E farlo di giorno è la mia filosofia di vita. Tentare di realizzarli, i sogni, è il compinto della nostra esistenza.
    Altrimenti saremo sempre in balìa degli eventi. Continueremo ad essere solo delle pedine nel grande gioco del mondo. Rischiando di confondere i sogni con la realtà, credendo che gli uni siano prerogativa delle ore di riposo, e l’altra solo da subire.

    E’ durante la veglia che si fanno i sogni più belli. Perché li vivi. Perché non sono illusori. Rendere la nostra vita un sogno è il nostro compito. Almeno fino alla prossima notte.

    Sognate&nonlamentatevi. Iononmilamento.

  14. Rita Says:

    ekkomi, dopo tnt tempo ci si risente!!!
    caro francesco km si suol dire “i sogni son desideri”,sn illusioni in kui è dolce cullarsi… Tu sogna e spera fermamente, dimentika il presente e il sogno realtà diverrà, io speravo e spero ke cenerella avesse e abbia ragione…
    kmq nn ti preokkupare per antonella, lei nn commenta xkè mi ha dtt di nn avere l’ispirazione e poi se ti riferisci all’innaugurazione della parte nuova dei 2 mari, nn ci è andata per motivi ke kredo tu sappia bene… kmq è tardi io vado a nanna, qnd caro sognatore ti saluto…buona notte…

  15. perfettodifettoso Says:

    Oggi sono qui, per rispondere alla nostra amika Rita… Inanzitutto… ben tornata tra noi. Sono felice di leggerti e sopratutto di constatare che il tuo è un tono e un linguaggio più rilassato rispetto l’ultima volta. Per quanto riguarda l’argomento “illusioni”… Sono un tipo che distinguo molto bene il Sogno dalla Realtà, bella o brutta che essa sia. Sono anche un tipo che cerca di sognare e che evita di illudersi -con ciò non ti nego, che a volte mi capita ancora di cadere dentro la trappola dell’illusione-; molte volte a causa di donne, ma qui stiamo per entrare in un altro campo, quindi fermiamoci qui. Concludo per ora – nn voglio dilungarmi poi capirai in seguito il perchè – dicendoti tra l’altro che sono un tipo che preferisce Sognare ad occhi aperti. Baci e continua a segurmi.

    Ps. x Anto: invece di mandare comunicati stampa con la tua segretaria (Rita) intervieni di persona.

  16. Piergiorgio O. Says:

    Una volta Chuang Tzu sogno’ che era una farfalla svolazzante e soddisfatta della sua sorte, e ignara di essere Chuang Tzu. Bruscamente si risveglio’, e si accorse con stupore di essere Chuang Tzu. Non seppe piu’ allora se era Tzu che sognava di essere una farfalla, o una farfalla che sognava di essere Tzu.

    Morale della storia:
    non si puo distinguere la realtà dal sogno, e dunque neppure la verità dalla falsità. Anzi, non si puo’ distinguere proprio niente.

  17. Rita Says:

    Carissimo francesco io nn sono la segretaria di nessuno… te kapi?

  18. milena Says:

    A livello soggettivo la realta’ dal sogno non le si possono distinguere e’ vero,ma a livello oggettivo si.Un sogno e’ un’esperienza che vive una persona e che non puo’ essere condivisa dalle altre che la circondano.La realta’ e’ fatta di esperienze che anche gli altri che ci circondano sono in grado di criticare,condividere e riconoscere come reali,a meno che non si tratti di una psicosi di massa…..

  19. marta Says:

    L’esperienza di fra è sogno o realtà? chi l’ha visto? chi l’ha criticato? chi ha condiviso la sua esperienza? chi l’ha riconosciuta come reale?

  20. milena Says:

    dai tu una risposta,o meglio te la sei data da sola..e’ questo il punto della questione…anche se dovresti analizzare e criticare tu i commenti,non cercare risposte negli altri.Chi e’ in grado di stabilire se l’esperienza che vive un essere umano e’ un sogno o una realta’?Ci sono professionisti in grado di farlo,poni delle domande a francesco,sarai in grado,forse,tu di identificare il tipo di esperienza reale o meno che lui ha visssuto.La percezione di ognuno di noi e’ complessa,cercare di capirla e’ un gioco,riuscire a capirla e’una professione che deriva da anni di studo.

  21. milena Says:

    Giusto per specificare,con il termine “criticare”,volevo indicare se l’ esperienza fosse egosintonica,ovvero riconosciuta dal soggetto come propria,o egodistonica,o meglio vissuta dal soggetto come estranea.

  22. liberto Says:

    …God Bless Catanzaro.

  23. Blimes Says:

    Sogno o realtà?? Credevo fosse solo il titolo.

    Sono stato l’unico a pensare che parlasse di figa?

    perfettodifettoso, in amore, è un romantico, più che un sognatore, quindi semmai narra l’esperienza per come è vissuta. Chi non è lui può solo vederla come sogno, come ogni altra esperienza narrata.

    Quindi per me, “stu porcu” parra e fimmini. E dici ca no!?

  24. Blimes Says:

    ps: Ohi Fra, “Continuate a seguirmi, vi aspetto!” Mi pari tu Maria De Filippi! E come diceva Freddie Mercury “Cazz orrait”.

  25. marta Says:

    Cartesio diceva che alla base della conoscenza c’è il dubbio. E come disse Socrate, “So di non sapere”. Non potrei darmi risposte. Il dubbio è: ma siamo desti o sogniamo? Ed è un dubbio non risolvibile(dice Cartesio)…ahimè, psicosi collettiva!
    … la vita e i sogni – dice Schopenhauer – “sono pagine di uno stesso libro”.
    Per Shakespeare “siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”..
    Piu’ o meno nello stesso periodo in cui Chuang Tsu creo’ la storia della farfalla, Platone scriveva nel Teeteto:
    SOCRATE: Cosa si potrebbe dimostrare a chi ci chiedesse se, per esempio, in questo momento stiamo sognando, oppure siamo svegli?
    TEETETO: In verità, Socrate, non sarebbe possibile dimostrare niente, perchè le due situazioni sono indistinguibili fra loro. Quello che ora diciamo, potremmo anche dircelo sognando. E quando in sogno ci diciamo qualcosa, ci sembra incredibilmente di dircelo nella veglia.
    Andando oltre, a proposito delle percezioni, Kant sosteneva che spazio e tempo non esistono nella realtà e sono solo nostre illusioni. Gli oggetti del mondo esterno ci appaiono, certamente, con un estensione spaziale e temporale, ma queste caratteristiche appartengono piu a noi che agli oggetti stessi. Derivano dalla struttura dei nostri sensi e della nostra mente. Di conseguenza, un essere (p.es. animale o extraterrestre) con una natura diversa dalla nostra percepisce il mondo in maniera diversa…con altre nozioni di spazio, tempo o magari senza di esse…
    Da sempre, nelle più diverse geografie simboliche, il confine fra la vita cosciente e il sogno, l’esistenza onirica, è un confine che appare labile, a tal punto da considerare lo stato di veglia semplicemente come un sogno dell’uomo.
    Questa è una delle domande filosofiche più difficili. E ora, mi dite, sono arrivati dei professionisti in grado di capire le percezioni di ognuno di noi? Ah, che bravi!
    Vabbè, scusa fra ma questo argomento mi piace da morire. So che sto divagando un po tropo forse, ma è piu forte di me!!!C’è cosi’ tanto di “pensato” da studiare e di cui parlare e cosi tanto da pensare ancora!!!
    E poi soffro un po’ di “deformazione da J.Gaardner” – è un genio dell’inversione di prospettiva!!!
    Beh torniamo sulla terra…è vero Blimes…alla fine si parlava solo di figa ma…che voi tu sei omo! Se si parlava di toraci muscolosi sicuramente non mi sarei attaccata al titolo… 🙂

  26. Blimes Says:

    Sono OMO in che senso? Nel senso che non sono etero? Scherzi a parte, ricordo che questa storia pediniguri me l’aveva già raccontata… e non come un sogno.

    Direi che gli è rimasta in testa più dei film di Edwige Fenech…

  27. marta Says:

    …fra mi dice a volte “io so omo, tu no”…mi devo preoccupare?

  28. perfettodifettoso Says:

    Giocando e scherzando…si è toccato un bel argomento: Il Sogno e la Realtà. Viviamo sognando o viviamo in un sogno? Ci troviamo difronte ad una situazione alla Matrix. Beh? Chi lo sà… come dice Marta ci sono persone che ci hanno studiato sopra e che ancora tuttora ci studiano per cercare di risolvere…tali enigmi.
    Io non sono un grande esperto in materia…ma, piace avere dei sogni da portare avanti.
    Cmq Marta se l’argomento ti piace continua a parlarne…cosi magari imparo qualcosa, sull’argomento.

    Ps. cmq io nn sono OMO… eu su Masculu!

  29. MARIKA Says:

    La vita secondo me è tutto un sogno,e noi tutti viviamo sognando……

  30. Blimes Says:

    Nel regno di Marzullo… non ho mai trovato interessante l’enigma del sogno e della realtà. Ho sempre apprezzato di più la sfida reale/virtuale, che si presta di più a filosofie postmoderne. Non esiste un ossimoro più impalpabile della Realtà Virtuale.
    Il sogno… semplicisticamente è appunto quel desiderio di qualcosa sul quale non hai un controllo. Non puoi replicare un’esperienza? diviene sogno. Non puoi essere sicuro di approdare ad un risultato? diviene sogno.

    Per quanto bello, realistico, emozionante possa essere un sogno, non è un’Esperienza ma l’elaborazione incontrollata di qualcosa di già acquisito.

    Naturalemnte non cito nessuno e non ho teorie di alcun tipo, solo una considerazione personale sul “sogno comune”. Parlando invece di “sogno non comune”, anni fa confrontai invece le mie esperienze di “sogno controllato” con tecniche di controllo dei sogni n stato di semiveglia, c’è chi ci studia su, io lo facevo sempre da bambino.

    Un’esperienza sensoriale che auguro a tutti. Esistono anche dei suoni che aiutano a controllare i sogni, ma non li ho testati personalmente.

    Quì ci vuole un “tecnico” della mente.

  31. Marta Says:

    …io invece credo che il rapporto tra reale/virtuale non sia tanto diverso da quello tra reale/onirico…
    cmq spero che non sia come dici tu…altrimenti se penso a tutte le budella, seangue, corpi sfracellati che mi sogno…dovrei credere che sono una maniaca pazza omicida carnivora vampira…posso dispensare idee per film horror splatter schifosissimi, come quelli che piacciono a te… 🙂 (e ti assicuro che non guardo troppi film violenti!!)
    Invece vorrei tanto riuscire a controllare i miei sogni, ma non ci riesco mai…hanno sempre il sopravvento su di me.

  32. perfettodifettoso Says:

    Sai Marta…io penso che i Sogni…intendo quelli che facciamo, anzi, che la nostra mente fà mentre dormiamo e non quei “sogni ad occhi aperti” a cui si riferisce Liberto…sia giusto non avere alcun controllo su di essi; per il semplice motivo che si tratta di una situazione di OFF , in cui il nostro corpo và in “stand by” per rilassarsi e riorganizzarsi per il giorno seguente (sempre se ci sarà) lasciando attivo soltanto la nostra “stanza dei Bottoni” la quale a il compito di gestire gli organi i quali devono per forza di causa restare sempre attivi…e regalandocci a volte dei Film o a addirittura dei corti (come quelli che faccio io con Blimes). E come se ci fosse un cambio di turno di lavoro, tra colleghi…noi smontiamo dal nostro turno, passando il compito al nostro collega “the Mind”… e quindi e giusto che non possiamo mettere mano nel lavoro degl’altri.
    Scusatemi se mi sto facendo vedere poco…ma sto avendo molto da fare… ma aspettatemi che arrivo…Ciao.


  33. caro francesco…..è vero avrei dovuto scriverti all’incirca….3mesi prima….questo commento…ma non l’ho fatto…e scusami..se mi comporto da “ScEmA!”……GRAZIE XLE TUE PAROLE SCRITTE SUL MIO BLOG…[(mi fa piacere…ke ogni tanto passi di lì…!!!)]….comunque…io penso ke ogni opera ..grande…o piccola…che sia…nasce prima di tutto dai pensieri confusi suggeriti dal cuore…e poi…si concretizza—-in parole….attraverso…”La MaGiA dElLa PeNnA”…Quante volte….poi quelle parole scritte ci hanno fatto a loro volta sognare?????—-PaRoLe E sOgNi….SoGnI e PaRoLe….io ti dico che non si dovrebbe mai smettere di sognare…neanche dei periodi più bui—–della ViTa…poichè i SOGNI—-SONO I SEMI DELLA SPERANZA—-E SENZA SPERANZA…LA VITA…NON PUò ESISTERE—-bhe…anke io sogno—-anke io…molte volte….mi rinchiudo…mi rifugio…in un mondo parallelo…e viaggio con la mia fantasia—xsfuggire…..a quei momenti che io considero…tristi ed infelici….purtoppo la vita non è tutta “RoSe E fIoRi!”…CI SONO MOMENTI SI…E MOMENTI….NO….GIORNI….IN CUI MOSTRIAMO IL NOSTRO SORRISO FELICI DI MOSTRARLO AL MONDO….E GIORNI…IN CUI INVECE LO NASCONDIAMO QUEL SORRISO—E NASCONDIAMO ANKE DELLE LACRIME….quando passiamo brutti momenti…quindi io penso ke il sognare sia tuttò ciòxme….il sognare è anke il credere….nei nostri….obbiettivi….perkè in fondo se ci pensiamo bene….i sogni non sono ciò…………….sono obbiettivi i nostri obbiettivi…ke forse..ki sà…un giorno—-riusciremo a trasformarli in realtà—-quei nostri sogni e quindi quei nostri obbiettivi….quindi io ti dico—-SOGNA….E NON SMETTERE MAI DI FARLO…..FAI BENE ANKE A SOGNARE L’AMORE…..KISSà FORSE QUELLA DONNA MISTERIOSA…NON è SOLO UN SOGNO….E ANKE LA REALTà—-T.A.D.B…SEMPRE…..BACI FedE…..

  34. perfettodifettoso Says:

    Finalmente!!! La FeDe che piace a me; la FeDe che vorrei sempre sentire e leggere.
    E’ vero o dovuto aspettare un po per avere un vero comento da Lei…ma alla fine eccolo, Lo avete letto? Avete visto quante cose belle si possono tirare fuori dal nostro cuore? Questi sono i commenti che voglio da tutti voi…sinceri e trasparenti…che tirino fuori la parte piu’ bella di voi.
    Grazie Fede…non ti PerDeRe…e…torna spesso. Baci.


  35. grazie fra….sn contenta ke pensi questo di me…..mi raccomando…voglio ke scrivi al più presto un’altro post…kapito….ke voglio vederti ancora scrivere e raccontare i tuoi sogni—-T.a.d.beneeeeeeeeeeeeeeeeee

    KISS FeDe-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.

  36. Blimes Says:

    Caro ciccio, su una cosa non posso essere d’accordo. Se è vero che quando sognamo, solitamente, non abbiamo controllo della mente e “deframmentiamo” quello che abbiamo raccolto durante le ore di veglia, è anche vero è spettacolare riuscire ad avere un controllo dei propri sogni.

    Oramai non lo faccio da molto tempo, sarà lo stress del lavoro ecc, ma un tempo era una prassi.
    Ti addormenti, entri in un sogno, e da quel momento in poi sai di poter fare tutto quello che vuoi, di poter creare tutto quello che ti viene in mente, di poter gestire a tuo piacimento gli eventi che appaiono davanti a te. Non è facile, ma è un’esperienza che nemmeno la più futuristica virtualità potrà mai dare.

    Dicevo che non è facile, sebbene in molti facciano sogni rendendosi conto di farlo (a chi non è mai capitato di fare un incubo e cercare di svegliarsi consapevole di sognare?) controllare il sogno significa portare la propria mente in uno stato di coscienza dell’incoscenza. Seisul filo, se ti concentri troppo ti svegli all’istante, se ti concentri poco perdi il controllo ( e poi son cazzi soprattutto se hai mangiato pesante) e cadi nel sogno/incubo incontrollabile.

    Io ricordo di averci messo anni, ad esempio, ad “imparare a volare”, senza svegliarmi… come sensazione, ne vale la pena. Poi non hai idea della soddisfazione quando scatta la rissa… altro che matrix! Lì comando io!

    Cmq esistono delle tecniche per imparare a farlo, se non sei predisposto vediamo se ritrovo qualcosa… un amico ci ha provato ed è riuscito, invece io faccio parte di quella categoria che ha una predisposizione innata nel farlo (infatti all’inizio non sapevo esistesse una “tecnica”).

  37. milena Says:

    Ohi Fra’,ma un altro post non lo hai elaborato..se vuoi un consiglio….Bene ragazzi,comunque ilconfronto e’ crescita.

  38. Slowtravel Says:

    Cara Milena…chi va piano va sano e và lontano…la fretta è una cattiva consigliera…
    E poi aspettiamo che anche gli altri dicano la loro.

  39. darkamex Says:

    Ciascuno vive ogni momento in maniera differente, i sogni e la realtà non sono altro che manifestazioni del proprio modo di vedere il mondo che ci circonda.
    Avvolte ci rendiamo conto che il nostro legame con la realtà è dovuto alla nostra interiorità e, in quel momento, riusciamo ad avvertire il nostro essere proiettato nel mondo circostante.
    Spesso viene chiamata Estasi o Illuminazione ma in realtà non è altro che la vera consapevolezza della propria visione della realtà.
    E’ il momento più alto della conoscenza di se.

  40. OKKIBLU Says:

    EHI FRA ECCOTI ACCONTENTATO,QUESTA VOLTA HO VOLUTO COMMENTARE X ULTIMO NON SO XKE MA FINORA NN CI SONO RIUSCITA,E TUTTORA NN CI RIESCO E PURE è UN ARGOMENTO BELLISSIMO. “SOGNO” UNA PAROLA MOLTO IMPORTANTE. SOGNARE CI AIUTA AD ANDARE AVANTI NELLA VITA, ILLUDENDOCI KE I SOGNI SI POSSANO AVVERARE, PERO NELLO STESSO TEMPO CI AIUTANO A SPERARE E CONVINCERCI KE UN GIORNO IL NOSTRO SOGNO POTRA DIVENTARE “REALTA”. MAH KI LO SA? NOI CONTINUEREMO A FARLO, IL MIO SOGNO, QUAND’ ERO RAGAZZINA ERA TROVARE L’UOMO DELLA MIA VITA E SPOSARMI E QUESTO è ACCADUTO, ORA IL MIO SOGNO, INVECE è UN ALTRO, E X AVVERARSI QUESTA VOLTA PERO’ CI VORREBBE UN MIRACOLO……MA IO SONO MOLTO TESTARDA E NN SMETTERO DI SPERARE KE UN GIORNO ANKE X QUESTA VOLTA IL SOGNO SI POTRA AVERRARE…SARA’ SOLO ILLUSIONE ??? MAH KI LO SA ….MA X LO MENO IO AVRO LA FORZA E IL CORAGGIO D ANDARE AVANTI.(SCUSATE SE QUESTA VOLTA NN SONO STATA BRAVA NELLO SCRIVERE. FORSE SONO STATA MOLTO RIPETITIVA, IO NN VOLEVO COMMENTERE QUESTA VOLTA PERO’ L’ HO FATTO X FRANCY) PS:EHI FRA X QUANTO RIGURDA IL TUO RACCONTO, SECONDO ME NON è NE “SOGNO” NE “REALTA”……….CMQ SEI SEMPRE IN GRADO DI STUPIRCI ,OGNI VOLTA SEMPRE DI PIU’ ….CONTINUA COSI NN MOLLARE MAIII…..T.V.U.M.D.BENEEEEEEE!!!!!!!!!!!

  41. MARIANNA Says:

    …non è facile entrare con tanta delicatezza nell’animo delle persone…
    tu ci riesci…
    SEMPRE.
    Sai far sognare ad occhi aperti…
    sai oltrepassare quel filo sottile che divide il sogno dalla realtà…
    e le due cose si confondono…
    non so se sia pura fantasia o un’esperienza vissuta…
    so solo ke hai saputo creare la giusta atmosfera…
    è un po come chi sa cantare senza musica in sottofondo…
    tu, solo con le parole,
    incanti.. stupisci… emozioni…
    Grazie per averci regalato questa surreale sensazione…
    grazie per questo viaggio tra sogno e realtà..
    grazie per averci trasportato in un’altra dimensione…
    magica… 🙂
    Marianna
    PS:meglio tardi che mai!!! 😉

  42. perfettodifettoso Says:

    Grazie Marianna… gentile come al tuo solito. Anche se non mi merito tutte queste tue lodi.
    Sono felice nel sentire che le mie parole, riescano a far emozionare e addirittura sognare.
    Mi piacerebbe però, che anche voi, raccontaste nei commenti, qualche bella esperienza…reale o onirica che essa sia. Magari qualche sogno…come si dice nel “cassetto“. Insomma… tirate fuori, tutto quello che di più bello, avete al vostro interno…
    Saluti e Baci

    Ps.Ora Anto si incavolerà dicendomi che solo a Lei non gli rispondo.

  43. MARIANNA Says:

    CIAO CICCIO!! CHE FAI? MI METTI FRETTA A LASCIARTI IL COMMENTO E POI NEANCHE RISPONDI? SPERO TI PIACCIA IL MIO INTERVENTO.

  44. perfettodifettoso Says:

    Mah!? diciamo, che da come su hai scritto…( mi riferisco al commento n°43) e cioè mi riferisco alla caratteristica del tutto MAIUSCOLO…direi che sei ANTO e non Marianna….quindi spendero due parole per rispondere ad Anto:

    -Innanzitutto, secondo me Sognare è importante. Soprattutto, avere dei sogni da realizzare è importante; perchè sono questi, i motivi che ti danno la forza e la voglia di andare avanti; al di là, di tutti i problemi che uno possa avere… (economici, salute, amore, ecc.). Anzi, bisognerebbe fare in modo, che ognuno di noi si applicase di più impiegando al massimo le proprie forze, affinche si realizzi il proprio sogno, il proprio desiderio. Ma in alcuni casi, al di là del tempo e delle forze spese, mi dispiace ammetterlo, noi non possiamo farci nulla… hai detto bene Tu ci vorrebbero dei miracoli; e questo è un compito riservato a qualcuno più grande di noi.
    Io ho cmq imparato a pensare che “finchè c’è VITA c’è SPERANZA” e non bisogna mai arrendersi ma tenere i denti stretti ed andare avanti…anche se si è contro vento. Vivere giorno per giorno, non pensando alla durata del nostro Viaggio; ma cercare di soddisfare al massimo i piaceri della nostra anima.

    Grazie Anto T.V.B.

  45. OKKIBLU Says:

    Grazie Fra x le belle parole,tu riesci sempre a colpirmi nel profondo,cmq è verissimo ke finke c è vita c è “SPERANZA” è quella ke mi da la forza e il coraggio di combattere e andare avanti…..nel frattempo continuero a sognare e credo ke un giorno questo “SOGNO” diverà “REALTA”…… PS:spero ke questa volta sia di tuo gradimento la scrittura…..ok TI VOGLIO TANTO TANTO TANTO MA TANTO BENE …..se kapì my te capì……

  46. MARIANNA Says:

    CIAO CICCIO ,MI DISPIACE,MA IL COMMENTO N43 L’HO LASCIATO IO E NON ANTO,COMUNQUE NON IMPORTA!!HAi VISTO?FINALMENTE ANCH’IO HO LASCIATO IL MIO COMMENTO DOPO TANTO TEMPO ,PERO’ COME SI DICE MEGLIO TARDI CHE MAI!!!!ADESSO TI SALUTO PERKE’ GIORGIA STA FACENDO 1 CASINO ,ANZI DI PIU’ VUOLE CHATT ,QUINDI TI LASCIO 1 BUONANOTTE!!!CIAO

  47. flydown Says:

    …flydown risponde a slowtravel:

    …chianu. Ijati chianu…

  48. freespiritcz Says:

    Il sogno è un fenomeno legato al sonno e in particolare alla fase REM del sonno, caratterizzato dalla percezione di immagini e suoni apparentemente reali.
    Sognare non sono altro che ricordi, immagini o desideri che il nostro cervello immagazina, e poi col tempo vengono trasmessi.
    Quindi se sogni una donna vuol dire che ancora FUNZIONA!!! ciao FRATELLO

  49. Lunetta Says:

    Il sogno è l’unico momento in cui l’essere umano assapora la vera LIBERTà xè la razionalità lascia campo libero all’inconscio dove i desideri e le emozioni si mescolano x dar vita all’immaginazione ke va oltre le barriere del razionale e del proibito!
    Sognare è una delle poke cose ke nessuno può gestire o controllare!!
    Sognare è avere sempre qlcosa x cui sperare e x cui essere felici….è darsi degli obiettivi, delle spinte x raggiungere la felicità….sognare è vitale ma altrettanto vitale è ke a volte…..il sogno nn resti tale ma ke si concretizzi!

  50. perfettodifettoso Says:

    Ciao Lunetta, anche se non ti conosco, nel leggere il tuo commento, ho avuto quella strana sensazione di conoscerti da sempre.
    Che dire, già il tuo nome è una garanzia dato l’argomento: Sogno, Felicità, Libertà!
    Beh, Io ti dico che sognare è FONDAMENTALE per la nostra FELICITA’, ma, preferisco farlo ad OCCHI APERTI (o per lo meno ci provo); come dice il mio caro amico Liberto nel commento n°13: Sognare di più credo sia il segreto della felicità. E farlo di giorno è la mia filosofia di vita. Tentare di realizzarli, i sogni, è il compinto della nostra esistenza.
    Cosa Sogno!? Sogno di Viaggiare intorno al mondo. Sogno la Pace interiore, quella dell’anima. La Liberta! Si, la Libertà, una merce oggi giorno molto rara. Affermare di essere “libero”, non vuol dire obbligatoriamente esserlo veramente. La Libertà si conquista poco alla volta. La libertà richiede sacrifici. La libertà la si difende con tutto se stessi, a qualunque costo. La libertà è sacra e non ha prezzo. La libertà quando arriva la si riconosce. Comunque, questo è un argomento sul quale ci sarebbe tanto da parlare e discutere… magari in un altro post, del resto la parola chiave qui è “sogno”. Sogno inteso come mezzo per il raggiungimento della FELICITA’. Ma la felicità è uno stato emotivo di benessere che definirei momentaneo, per cui Io preferisco parlare di PACE INTERIORE; una felicità prolungata all’infinito – l’estasi dell’anima.
    Ritornando ai Sogni, li considero come dei “semi” – come dice FeDe – piantati con lo scopo di raccogliere dei frutti nel tempo e, come i semi, anche i sogni vanno piantati e coltivati con cura nel nostro cuore , altrimenti…
    Quindi bisogna innanzitutto ascoltarsi… ascoltare il proprio cuore. Sentire ciò che veramente vuole il nostro cuore e la nostra anima, e dargli sfogo. Pensa al tuo cuore come ad un gabbiano che vola libero nei cieli della vita. Lascialo andare senza paura, ti saprà condurre alla felicità.

    La felicità, come la purezza interiore, non ha prezzo, ma una sola casa: il tuo cuore.

    Ma questo è soltanto il mio pensiero, e ciò che va bene per me non necessariamente deve andare bene per tutti.
    Siate Felici

  51. barbara Says:

    mi aprì..lusciuo..della porta..entrai in punta di piedi quasi paurosa nellavanzare…la luce soffusa,le travi che sfioravano il mio capo,lodore dellincenso..avvertito entrata nella stanza dove puoi guardare il cielo da una piccola finestra…percepì una cosa insolita…lidea di esserci già..stata..da lì incrocia isuoiocchi..la musica da sottofondo diventò.. sempre più..alta.da li ho iniziato un viaggio..tra sogno e realtà.. x mete misteriose..insieme ai suoi occhi mi sembrava di esser piombata nel deserto.. ad un tratto..mi accorgo che stavo sognando ad occhi aperti ma lui era propio li vicino ame i sogni esistono..ma sta noi farli diventare raltà

  52. BARBARA Says:

    Il confine tra sogno e realtà è dato dall’intensità del
    desiderio: maggiore è l’intensità, più labile è il confine…..OGGI è QUESTO IL MIO PENSIERO


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: